Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Premio Renato Fucini - 100 anni

26 febbraio 2021

A cento anni dalla morte di Renato Fucini, ci si prepara ad una edizione speciale del Premio dedicato al grande poeta.
Il bando per partecipare sarà pubblicato nei prossimi mesi sul sito del Premio. Scopri i dettagli.

Data di Pubblicazione

26 febbraio 2021

Nascita del Poeta e del Premio

100 anni 25 febbraio 1921-25 febbraio 2021. Il 25 febbraio 1921 a Empoli si spengeva Renato Fucini poeta e scrittore toscano noto con lo pseudonimo di Neri Tanfucio, nato a Monterotondo Marittimo l’8 aprile del 1843. Era figlio di Giovanna Nardi e David Fucini, un medico della commissione governativa delle fabbriche malariche.

Fucini esordì come poeta nel 1872 con la pubblicazione dei “Cento sonetti in vernacolo pisano” a cui seguirono “Cinquanta nuovi sonetti”, fino alla scrittura dei popolari racconti “Le veglie di Neri” e “All’aria aperta”, ambientate prevalentemente in Maremma e dedicate ad avvenimenti e personaggi tipici del mondo rurale. Fucini scrisse anche un reportage giornalistico nel 1878 “Napoli a occhio nudo” e i volumi di ricordi “Acqua passata” e Foglie al vento” usciti postumi nel 1921, ottenendo nel corso della sua vita onorificenze e riconoscimenti da parte della critica contemporanea. Fu anche Accademico della Crusca.

Monterotondo Marittimo, il comune che ha dato i natali al poeta, ed è la sede del prestigioso Premio Nazionale Renato Fucini,quest’anno si prepara ad una edizione speciale. “Renato Fucini, grazie alle sue opere, è il simbolo di una delle visioni della Maremma più diffuse a livello nazionale – spiega il sindaco di Monterotondo Marittimo, Giacomo Termine – il Premio letterario promosso e organizzato dal Comune di Monterotondo Marittimo e dal Dipartimento di Filologia e Critica dell’Università di Siena, in collaborazione con la pro loco, nasce in memoria del nostro illustre concittadino, con l’obiettivo di valorizzare le due forme letterarie da lui predilette: il racconto e il sonetto. Edizione dopo edizione le opere in concorso hanno messo evidenza la grande ricchezza della produzione narrativa e poetica italiana, con la partecipazione di scrittori affermati e giovani autori emergenti. Il 2021 per il Premio sarà un anno molto importante a cui teniamo particolarmente, poiché ricade la ricorrenza dei 100 anni dalla morte di Renato Fucini. Per questo il Comune si è già messo al lavoro per garantire un’edizione speciale. Il bando per partecipare sarà pubblicato nei prossimi mesi sul sito del Premio.