Tu sei qui: Home Il Comune Certificazioni Ambientali

Certificazioni Ambientali

Logo ISO 14001
Logo ISO 14001

Il percorso della certificazione Ambientale del Comune di Monterotondo Marittimo

Nell’ottobre 2002 il Comune di Monterotondo Marittimo ha avviato, con il supporto del Co.Svi.G. (consorzio per lo sviluppo geotermico), un progetto per la certificazione ambientale delle attività comunali secondo la norma UNI EN ISO 14001.

Le attività conseguenti all’implementazione del sistema di gestione ambientale e all’impegno al rispetto di tutte le normative vigenti in campo ambientale hanno comportato un grosso sforzo organizzativo e investimenti ingenti da parte dell’amministrazione comunale, che ha dimostrato il massimo impegno ed attenzione verso le problematiche ambientali, tanto che il progetto è stato portato a termine nel dicembre 2005 quando il Comune ha ottenuto la certificazione del sistema di gestione ambientale rilasciata dall’ente di certificazione Rina S.p.A. con sede a Genova.

Nel frattempo, nel settembre 2005 era stato avviato in parallelo il progetto per la registrazione del sito secondo il regolamento CE 761/2001 – EMAS II, al fine di dare maggior risalto alle prestazioni ambientali del Comune e di implementare e amplificare il coinvolgimento della popolazione e di tutte le altre parti interessate.

L’Ente prescelto per la convalida della Dichiarazione Ambientale e dei suoi aggiornamenti è la società Rina S.p.A., accreditata presso il Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit Sezione EMAS Italia con sede a Roma.

Logo ISO 14001

 

ISO 14001 E REGOLAMENTO EMAS

La norma UNI EN ISO 14001 del 1996, revisionata nel 2004, è uno strumento internazionale di carattere volontario che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale.

Viene rilasciata da un organismo indipendente accreditato che verifica l’impegno concreto nel minimizzare l’impatto ambientale dei processi, prodotti e servizi, attestando con il marchio ISO 14001 l’affidabilità del SGA applicato.

Per tale motivo la serietà, la credibilità e la visibilità dell’ente di certificazione prescelto diventano un aspetto di fondamentale importanza.

EMAS è l’acronimo di Enivironmental Management and Audit Scheme, ovvero un sistema comunitario di ecogestione e audit ambientale. Il nuovo Regolamento (CE) n. 1221/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio, entrato in vigore nel gennaio 2010, in sostituzione del precedente Regolamento Comunitario EMAS del 2001, è un sistema di certificazione che riconosce a livello europeo il raggiungimento di risultati di eccellenza nel miglioramento ambientale.

Le organizzazioni che partecipano volontariamente si impegnano a redigere una dichiarazione ambientale in cui sono descritti gli obiettivi raggiunti e come si intende procedere nel miglioramento continuo.

La registrazione di una organizzazione è eseguita dal Comitato EcoLabel – EcoAudit, con il supporto tecnico di ISPRA e delle ARPA regionali, coadiuvato da un organo di registrazione accreditato per la predisposizione della dichiarazione ambientale ed il supporto per la strutturazione di un SGA.

 

Differenze tra EMAS e ISO 14001

EMAS e ISO 14001 presentano scopi e requisiti simili, ma EMAS va oltre nel richiedere maggiori garanzie di conformità legislativa e la comunicazione all’esterno degli impegni presi nei confronti dell’ambiente, prevedendo, per le organizzazioni che si certificano o che mantengono le registrazione, incentivi economici statali e regionali e diverse forme di semplificazione amministrativa.

Gli ulteriori elementi di cui le organizzazioni che applicano il sistema EMAS devono tener conto sono:

  • una Analisi Ambientale Iniziale (AAI), onde individuare e valutare gli aspetti ambientali e gli obblighi normativi applicabili in materia di ambiente;
  • il rispetto degli obblighi normativi, dimostrando di provvedere all’attenzione della normativa ambientale, comprese le autorizzazioni e i relativi limiti;
  • effettive prestazioni ambientali dell’organizzazione con riferimento agli aspetti diretti e indiretti rilevati nell’analisi ambientale, impegnandosi a migliorare continuamente le proprie prestazioni;
  • partecipazione del personale, coinvolto nel processo finalizzato al continuo miglioramento delle prestazioni ambientali dell’organizzazione;
  • comunicazione con il pubblico e le altre parti interessate, attraverso la pubblicazione della Dichiarazione Ambientale.
Immagini

Azioni sul documento